NEWS/ARTICOLO

25/07/2012

Bologna: Elisabetta Laganà rieletta Garante comunale dei detenuti

invia a... segnala a...


Dopo uno stop di 2 mesi seguito alla sentenza del Tar, Laganà è di nuovo la garante comunale dei detenuti. L’elezione è avvenuta lunedì in consiglio comunale. L’associazione Papillon ha fatto sapere che verificherà la correttezza della nomina.
Elisabetta Laganà è (di nuovo) la garante dei diritti dei detenuti per il Comune. È stata eletta nella seduta del consiglio comunale del 23 luglio con 26 voti favorevoli, alla terza votazione con il quorum minimo sceso a 19 voti. Gli altri due “pretendenti” all’incarico erano Silvia Furfaro e Giovanni Pipitone che hanno ottenuto rispettivamente 2 e 1 voto.
Laganà torna, quindi, ad assumere il ruolo di garante dei detenuti dopo uno stop di circa 2 mesi dovuto alla sentenza con cui il Tar ha accolto il ricorso presentato da Valerio Guizzardi dell’associazione Papillon che ne denunciava l’ineleggibilità in quanto giudice onorario del Tribunale di sorveglianza. Dopo questa nuova nomina, l’associazione Papillon ha fatto sapere che verificherà la correttezza della rielezione.
Elisabetta Laganà è stata eletta garante dei detenuti per la prima volta a ottobre 2011. Fin da subito, Valerio Guizzardi aveva sollevato la causa di ineleggibilità a garante, presentando ricorso al Tar. La sentenza è arrivata il 24 maggio 2012, dopo circa 7 mesi di lavoro della garante. Oltre a essere socio fondatore dell’Associazione volontari carcere e psicologa presso la cooperativa Il Pettirosso, Laganà era, infatti, all’epoca giudice onorario presso il Tribunale di sorveglianza di Bologna. Un ruolo assunto proprio perché esperta di pedagogia e psicologia penitenziaria e che, come previsto nel regolamento per la nomina a garante, le precludeva la possibilità di essere eletta. Nel frattempo, Laganà ha rinunciato all’incarico di giudice onorario e quando è uscito il nuovo bando per eleggere il garante si è ripresentata.

(Redattore Sociale, 24 luglio 2012)





 

Oggi: 18/09/2014
Risoluzione ottimizzata 1024 x 768
Realizzato da
Roberto La Barbera